SS. STEFANO E GIOVANNI BATTISTA - Binasco (PV)
RESTAURO ESTERNO - SETTORE FACCIATA

STRUTTURA ARCHITETTONICA E APPARATO DECORATIVO

 

Chiesa di impianto settecentesco, a pianta longitudinale. I primi lavori risalgono all’anno 1782. La Facciata, imponente, risulta articolata su due ordini sovrapposti e presenta un coronamento a timpano. Le superfici di finitura sono realizzate con intonaco a calce (inizio XX sec.) e intonaco cementizio (rappezzi recenti); tutta la zona del Timpano è invece in muratura (mattoni a vista).

 

INTERVENTO

 

Attraverso un’attenta e puntuale verifica della resistenza del materiale in laterizio, è stata svolta una fase preliminare di studio per la definizione della tipologia, della consistenza e delle cromie originarie. Le indagini stratigrafiche svolte hanno portato alla reintegrazione delle lacune utilizzando malte con caratteristiche analoghe a quelle esistenti ed alla ripresa delle murature in laterizio a vista (pulitura, cuci-scuci, consolidamento e protezione), nelle parti incompiute della Facciata. Dove necessario si è provveduto all’inserimento di perni e staffe in acciaio. Il restauro conservativo globale della Facciata principale ha quindi visto la reintegrazione delle lacune con intonaci  di granulometria e composizione analoghi a quelli antichi (a base di calce), oltre che la tinteggiatura artistica con la riproposizione del tipo di finitura presente, attraverso l’utilizzo di tinte alla calce.

Restauri autorizzati dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio di Milano